Se sei una azienda ed hai bisogno di maggiore visibilità o vuoi far conoscere nuovi prodotti,contattami daniela-sacco@libero.it


giovedì 2 ottobre 2014

Crostata di ricotta

La crostata  è uno dei dolci preferiti da noi. La presento sovente con la frutta ma fatta con la ricotta si presenta come ottima alternativa.

Ingredienti:
pasta frolla (in questa occasione non vi scrivo la ricetta ,la posterò in un'altra occasione)
 1 confezione

  Per il ripieno:
- 500 gr di ricotta
- 40 gr di zucchero
- 2 uova
- 1 tuorlo
- 1 limone
- 1 bicchierino di rum
- zucchero a velo


In una ciotola sbriciolare la ricotta ed incorporare gli altri ingredienti. Il rum è ovviamente facoltativo ma a me piace perché dà quel sapore in più. Grattugiate la scorza di limone e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso.
Stendere la pasta frolla in una teglia imburrata apribile o mettendo la carta forno. Incorporare la farcia e se volete ingraziosite la parte superiore con della pasta frolla avanzata.
Mettere in forno ventilato a 180 gr.per circa 40 min. Per verificare la cottura fate la prova coltello.


Sugo sprint

Un primo piatto saporito e veloce .
Un sugo con le acciughe è una valida alternativa al solito ragù e  impiegherete anche poco tempo .

 Ingredienti:
acciughe sott'olio (3 a persona)
olio extravergine di oliva q.b..
1/2 cipolla
passata di pomodoro
pane grattato
spaghetti (80gr.a persona)
Come preparare il sugo: far rosolare la cipolla tritata finemente e quindi versare la passata. Contemporaneamente inserire qualche acciuga (io ho messo 3 acciughe per persona) e farle sciogliere nel sugo. Cuocere a fuoco lento.
Nel frattempo mettere a bollire l'acqua per la pasta. Non ho messo il sale nell'acqua di cottura poiché vi sono già  acciughe salate nel sugo.

A parte far abbrustolire abbondante pangrattato.
Scolare la pasta e farla saltare un attimo nel sugo.
Mettere nel piatto e versare sopra molto pangrattato.
 È appetitoso e facile! 




Panino vegano

Per uno spuntino od un pic-nic  vegano, un panino è quello che serve.
Subito gli ingredienti:
pane integrale ai semi di girasole vegan
- 50 gr di valeriana
- ¼ di avocado o pomodoro
- 1 ravanello
- 30 gr di germogli di soia
- 1 cucchiaino di semi di girasole



- ½ limone
- olio extravergine d’oliva
- sale
- pepe
- mostarda

Pulire le verdure , lavarle ed asciugarle.  Tagliare a rondelle sottili il ravanello e quindi tagliare l'avocado. Aprirlo a metà,  togliere il nocciolo, e tagliarne un quarto a pezzetti. Se non piace l'avocado lo si può sostituire con del pomodoro. Lavare ed asciugare i germogli di soya. Mettere in una ciotola e condire con una vinaigrette preparata prima  con l'olio etc.



Tagliare a metà un panino vegano (senza strutto, uova) e farcirlo con il composto.
Per rendere ancora più gustoso il panino potete aggiungere anche dei semi di girasole.
Bon appetit! 
 
 

Lonza al latte

Per i secondi a base di carne, adopero sovente la pentola a pressione. Mi facilita i tempi di cottura e lo ritengo un mezzo comodo e non meno inferiore al forno.

Per questa ricetta gli ingredienti sono:

1kg. di lonza di maiale
olio latte
prezzemolo
sale
rosmarino
cipolla
carota
dado

Fate un soffritto di cipolla e carota, sminuzzate finemente, e quindi fate rosolare da entrambe le parti la lonza. Salate , mettete il rosmarino e il dado.



Quando la carne è ben dorata, aggiungete il latte e chiudete la pentola a pressione.




Fate cuocere a fuoco basso e quando la pentola fischia, toglietela dal fuoco , lasciate che smetta di fischiare ed apritela.Vedete se necessita di altro latte. Vi consiglio di aggiungerlo poco per volta.
L'arrosto risulterà molto morbido e si formerà una gustosa salsa di cottura.

Una volta cotto lasciatelo raffreddare per poterlo tagliare a fette sottili.
Quando sarà il momento di servire , ponete le fettine in una padella con il sugo per scaldare  il tutto.


Potete accompagnare l'arrosto con delle patate al forno.

Composta di mele

La composta di mele è un ottimo dessert.
Si può servire sia tiepido che freddo.
È di facile esecuzione. L'unica difficoltà risiede nella cottura della frutta poiché non deve risultare eccessivamente "cotta".

Ingredienti:
Mele renette 2
Zucchero
Cannella 2 bastoncini
Scorze di arancia
Vino bianco 1 bicchiere
Acqua

Pulire, tagliare le mele in pezzi , privandole del torsolo.
Mettere le mele in una pentola ed iniziare a coprirle con l'acqua, lo zucchero, il vino e le spezie.
Far cuocere a fuoco lento per 10 minuti perché la frutta non deve spappolarsi.



Questa composta la si può servire in coppette al posto della macedonia o come accompagnamento a piatti di selvaggina. 

Patate sabbiose

Le patate si sa piacciono a tutti! Come alternativa alle patate fritte le patate sabbiose sono più leggere . L'esecuzione è facile.

Ingredienti:
Patate
Olio extravergine d'oliva( io ho usato l'olio bio dell'Azienda Olivicola Scimeca)
Pangrattato
Rosmarino
Salvia
Sale

Nel mixer mettere pangrattato , salvia, rosmarino e sale grosso.
Tagliare le patate. La forma non ha importanza: a pezzi o a fiammifero, come preferite.
Mettete a bollire dell'acqua e buttate le patate per 5 minuti. Scolatele e mettetele in una pirofila o direttamente nella teglia con della carta da forno.
Mettete l'olio sulle patate e quindi copritele con il mix di pangrattato .
Far cuocere in forno ventilato a 180 gr.




Tartufi al formaggio

Se avete ospiti dell'ultimo minuto e volete un antipasto facile ...i tartufini al formaggio fanno per voi. Accompagnateli con un aperitivo a vostra scelta ed avrete un successone.

Ingredienti:
Ricotta di mucca 200 gr
Parmigiano reggiano grattugiato 50 gr
Fontina 50 g
Groviera 50 g
Gorgonzola 50 g

Tagliate finemente la fontina ed il groviera ed uniteli agli altri formaggi nel mixer.
Mixate fino ad ottenere un impasto molto morbido.
Mettete il composto in un recipiente chiuso in frigorifero per 2 ore.



Ingredienti per ricoprire:

Sesamo semi 2 cucchiai
Papavero semi 2 cucchiai
Erba cipollina tritata 2 cucchiai
Peperoncino dolce in polvere 2 cucchiai
Mettere questi ingredienti in ciotoline separate.

Prendete il composto dal frigorifero e preparare tante palline. 
Passare poi le palline nelle ciotoline , alternandole in modo da avere tartufini di quattro colori